★★★ THIS IS ELVIS ★★★: gennaio 2014

mercoledì 22 gennaio 2014

Faded Love

Divas Las Vegas













Bellissime performance delle piu' brave artiste internazionali, ma per me la migliore resta sempre lei...Cher



Canzoni: Jailhouse Rock, That's all right mama, Always In My Mind, Blue Suede Shoes, Wear My Ring Around Your Neck, Heartbreak Hotel, Can't Help Falling In Love,

lunedì 20 gennaio 2014

Slowly But Surely





Slowly But Surely
From The Movie: "Tickle Me"
Words & Music: Sid Wayne/Ben Weisman 
Recorded: 1963/05/27, first released on "Fun in Acapulco"
Traduzione di Vali/g52

mercoledì 15 gennaio 2014

I'm Not The Marrying Kind



I'm Not the Marrying Kind - From the Movie "Follow That Dream"
Words & Music: Mack David/ Sherman Edwards
Recorded: 1961/07/02, first released on "EP"
Traduzione di Vali/g52

martedì 14 gennaio 2014

Backstage 1969

Molto carino il sito interattivo del backstage del 1969, cliccando sul link si entra nel camerino di Elvis e ogni oggetto nasconde qualcosa.
I vestiti ondeggiano al passaggio del mouse e cliccando si apre una breve descrizione sugli abiti usati da Elvis.
Cliccando sulla chitarra potrete sentire, in due punti diversi delle corde, due accordi suonati dal Re
Poi se andiamo sul manifesto che è appeso alla porta si apre il concerto, sullo specchio ci sono delle foto e possiamo guardarle e sulla mensola c'è l'album del Col Parker con i vari  ritagli di giornale.
Ancora cliccando sulla radio posta sulla mensola possiamo ascoltare della musica e cliccando sulla Tv vedere delle interviste.
Sorpresa se andiamo sulla grata di aspirazione dell'aria, sentiremo il pubblico in sala e Elvis che presenta il gruppo.
Infine se facciamo click sull'interruttore possiamo spegnere la luce e accendere il manifesto con l'immagine del nostro idolo.
Cliccate sulla foto e avventuratevi... è proprio carino carino!! 


"> 

www.elvisbackstage.com/popup.aspx


domenica 12 gennaio 2014

Prince From Another Planet - Elvis At Madison Square Garden NY - 1971



La bellezza di questo dvd è rovinata dal fatto che ci sono parecchi "buchi neri". Laddove mancano filmati invece che inserire qualche bella immagine del concerto al MSG hanno lasciato il buio. Mahh!!
Mi avessero chiamato lo avrei fatto io, le avrei inserite io le foto e mooolto volentieri! 

mercoledì 8 gennaio 2014

domenica 5 gennaio 2014

sabato 4 gennaio 2014

THE STORM...ELVIS IN THE FIFTIES - di Ivan Pusterla



THE STORM...ELVIS IN THE FIFTIES
di Ivan Pusterla

Il caldo sole di Memphis stava scendendo lentamente oltre l'orizzonte,


il cielo sarebbe diventato buio ed illuminato dalla luce delle stelle,si sarebbero accesi i lampioni ai lati delle strade ed autostrade di questa tentacolare città del Tennessee, 


sorta accanto al fiume Mississippi che ad ovest scorreva tranquillo e silenzioso nel suo cammino verso New Orleans. Per la maggior parte degli abitanti, era solo un'altra appiccicosa, umida serata, della soffocante estate del 1954, ma con la possibilità di riposarsi avendo davanti un Week-end rilassante.
Per un ragazzo di 19 anni,quel venerdì sera 30 Luglio, era una sera che lo faceva sentire sia nervoso che eccitato. Nervoso perchè avrebbe cantato davanti alla gente della sua città adottiva; eccitato perchè il sogno a lungo accarezzato stava per avverarsi. Fin da quando aveva ascoltato ed assimilitato i vari generi musicali del Sud:Country, Gospel, Blues, il canto era stato l'importante modo di espressione per questo timido giovane. Aveva sognato di diventare un cantante ed improvvisamente questo sogno stava per trasformarsi in realtà...
Dopo aver registrato i suoi due acetati al Memphis Recording Session, 






era riuscito a catturare l'attenzione,prima di Marion Keisker


e poi di Sam Phillips il proprietario della Sun Record


Dopo che quest'ultimo lo aveva chiamato in studio alla fine del Giugno 1954, aveva tirato fuori ogni stile musicale che conosceva nella speranza di impressionarlo. Con grande intuito Sam chiamò altri due musicisti locali e il 5 luglio di un'altra calda e afosa sera, in modo del tutto casuale durante una pausa, mentre cercavano qualche ballata adatta, un nuovo sound era emerso improvvisamente da quel fantastico trio.
Il Country aveva incontrato il Blues e Phillips stava assaporando quello che aveva sempre sognato:un ragazzo bianco che sembrava nero...Non ci furono perdite di tempo e la sera seguente una seconda canzone fu registrata e questa volta il Blues incontra il Country. Tutti nel piccolo studio

RITRATTI - Elvis Presley





Bella monografia di John Vignola, da ascoltare! Trasmessa da Radio2 il 2 gennaio 2014